7

Economistica

Tremonti
in commissione bilancio
Quando nei corridoi si srotola quel filo di voce di Tremonti bisogna raccattare ciò che resta del giorno.
Un incantesimo da pifferaio, capace di scontentare il servo e pure il padrone.
Una rabbia pesante che si deve posare per terra, come si fa con le buste della spesa.
Slacciare il nodo in cima alla gola, come si fa con le cravatte o con le scarpe che ti fanno male.
Prende tutto come fosse un frigo, quest'uomo.
Apre e assaggia quel che gli pare.
Una coscia di pensionato. Un uovo di dipendente.
Prima o poi prenderemo i piedi di porco, noi.
E' che ti usa per tamponare l'ego che gli cola dagli occhi.
Perchè la finanza creativa ha molta più fantasia di me.
E di te.
Di noi, non lo so.


Liberalizzare e privatizzare.
Le aziende di Stato, alcune, sanno di mandorle amare perchè a gestirle ci mettono le scimmie pettinate.
Figli degli amici. Il baratto dei primati.
Io, dal mio amico, mi aspetto semplicemente che mi chieda come stai.
E che si segga a sentire pure la risposta.
Un monsignore che voglia tassarsi la parrocchia con l'Ici?
Mai che trovi un prete quando c'è da salvare da una vita.
Per i morti e i bambini c'hai la fila.
Vorrei che qualcuno mi spiegasse come si fanno i subappalti.
Quel gioco di scatole cinesi, di tele di ragno dove si impigliano i soldi e si sputano i cittadini.
Come gli avanzi. O le cose che non vuoi più.
E chi sceglie i consulenti, uno sciame di cavallette silenziose. Quelli che fanno cose e risolvono problemi.
Principalmente i loro. E fottono lo Stato come la mafia, solo che loro poi ci fanno pure la pubblicità sulla Rai.
E quando me l'ha spiegato, ci darei un taglio.
Netto, come uno spicchio di luna che fa' da falce alla gola del cielo.
Tassare il ceto medio, le partite iva, le pensioni, punire i dipendenti?
Poi ti ritrovi gente che non esce di casa, che ascolta l'ultimo disco dei freni.
Così l'unico consumo che avrai saranno le canne, fatte coi fiori di Bach.
Pareggio di bilancio.
Un pò come quando cadi e hai un bicchiere in mano e invece di preoccuparti di ciò che ti è caduto,
ti preoccupi che ti sia scivolata fuori l'anima dal naso.
Figure degne di un paio di fiscalisti nevrotici.
Che Dio è morto, Marx è morto e manco io mi sento tanto bene.
Poi ti ricordi di chi ti fruga nelle tasche in questo tempo di ministeri volatili, come le quaglie e i piccioni.
Come le allodole con i loro specchi.

Il cacciatore che pretende pure che la preda non scappi, si lasci infilzare.
E poi c'è Bersani.
"Chi ha di più paghi di più",  sentiti libero di esprimerti in euro.
Mi piacerebbe pagare i politici come si fa coi motori, a rendimento.
Parti da una base fissa e in base ai risultati ti assegno un bonus.
Una scalinata che si innalza come i rami delle querce che si inerpicano fin su, a bucare le nuvole.
Una riforma utile, perchè lascia fuori tutto quello che realmente lo è.
La riforma capovolta. Come la Confroriforma di un tempo.

Non credo alle crisi che scoppiano all'improvviso.

A quelle che vengono fuori dal bordo del cilindro dei maghi.
Alle magie preferisco questo stivale bucato,
appeso per un angolo, come uno straccio di lino bianco al sole.
C'è di buono che sgocciola rabbia e sapone.

Kind of Magic, Queen.

7 commenti:

Flo | 13 agosto 2011 00:47
  

  Partiamo da Bersani e pensiamo che anche lui deve essere tassato come politico. Sinceramente io non credo nemmeno in lui. Ma c'è qualcuno in cui credo? Mmmh... No!
E per fortuna che avevi scritto "male"... Potessi scrivere pure io "male" come scrivi tu!
Povero paese... Nessun santo, eroe o navigatore.
Bensì, maghi,naufraghi e papponi. 

 
Flo | 13 agosto 2011 01:45
  

  Rimanendo in tema Queen consiglio la splendida, meravigliosa, stupenda The Prophet's Song! ;) (<-first emo of the blog) 

 
La Scalza | 13 agosto 2011 03:16
  

  - Abbiamo Berlusconi. Lui è operaio, parrucchiere, eroe, navigatore, untore, mago, pappone, becchino, uno e trino.
Tutto in un metro e venti. Mica facile.

Sono orrende le emoticon, ma mi piace smanettare col template :| 

 
Flo | 13 agosto 2011 03:28
  

  Attenta che Brunetta vuole eguagliarlo... ma in Mezzo Metro...
"siempre più difizile" ~x( 

 
La Scalza | 13 agosto 2011 08:58
  

  :p 

 
LAV | 13 agosto 2011 10:51
  

  Io non sono un mago delle emoticons. Conosco a malapena :) :D :P il che mi costringe ad essere sempre allegro o strafottente.
E' un problema, se ci si pensa 8)) (questa me la sono inventata, credo, innescando forse un movimento ermeneutico che fa bene come una corsa in bicicletta).

Tremonti... 

 
La Scalza | 13 agosto 2011 18:25
  

  Naa. Ora ne metto qualcuna cretina, appena capisco perchè alcune si ridimensionano nel format :-t 

 

Posta un commento