3

Contronatura


Tea Party (metafora)
Ero in metro.
In metro non si fanno quasi mai conversazioni degne di uscire dalla colonna 'dettagli', ma ho sentito un tizio dire che l'omosessualità è un vizio contronatura.
Natura, mh. Dunque.
Chi pensa che ciò che è naturale è buono e giusto dovrebbe riflettere sul fatto che ha il culo consacrato in una casa incamiciata di cemento armato (che naturale non è), magari con sistemi di climatizzazione (che naturali non sono,
anzi vanno addirittura contro il naturalissimo principio zero della termodinamica).
Non vive in una grotta di Betlemme col tetto di paglia e come stufa non ha l'alito - molto natùre - dell'asinello.
Non va in giro coprendosi gli zebedei - tracimanti d'acqua benedetta - di pelli di muflone e piume di piccione come natura vorrebbe.
Se già non si vive in modo naturale perchè si vuole convincere che la normalità umana sia fatta solo di
principi naturali?
Che poi la NATURA imporrebbe la legge del più forte.
E chi ha stabilito che il più forte sei tu?
Mettiamo caso arrivasse l'imponente orda degli Islamici Estremisti di Abdullà dal Mediterraneo con le portaerei dello sceicco Abduquà e non coi gommoni
( ci difende La Russa, Dio lo vuole!)
e fossero più forti di te, NATURA imporrebbe che TU crepassi, per dire.
Quindi la Natura si prende come riferimento solo per quello che ci pare, per il resto è tutto ok.
E chi stabilisce che la casa di cemento non naturale è ok e uno che nel suo letto
fa quello che gli pare no?
Per farla breve: ci si appella alla naturalità quando si vive in un mondo completamente artificiale, quando davanti agli occhietti c'è
una realtà che si incardina attorno non al nauralmente più forte, ma all'artificialmente più ricco.
Fondamentalmente la sua argomentazione gira sul concetto di riproduzione, non su quello di natura, che poi va benissimo eh, ma preferirei che si ammettesse che per la formazione di qualcuno è un atteggiamento sbagliato perchè è in gioco la riproduzione del genere umano, non che non è naturale.
Che poi non mi pare che gli eterosessuali si siano estinti o che i gay siano responsabili del dominio crescente delle conifere sull'uomo.
Nè ho notato gruppi di gay che si insinuano nelle cucine dell'Ikea travestiti da Giovanardi, per uscire dai mobili con gli impermeabili rossi e convertire gli Italiani ai solluccheri dell'omosessualità.
Questo sarebbe un comportamento più da... crociato.
Ma figurarsi.

Consiglio: Animal Istinct, The Cramberries.

3 commenti:

Flo | 2 agosto 2011 20:25
  

  Questo è quello che preferisco!
:) finalmente ci togliamo dalle scatole forum malati di protagonismo e inutili quanto un calzino bucato.

Flo 

 
Zdenek | 3 agosto 2011 06:32
  

  Il tizio in pubblico parlava di vizio e non di peccato, non a caso.

La lettera di Montanelli. Ricordi

 
La Scalza | 4 agosto 2011 01:30
  

  Sì.
Termina con un periodo che vale la pena citare.
"E ora, ecco qui, i preti ce lo stanno rovinando. Ma che cattolici sono, i preti cattolici, perdio?" 

 

Posta un commento